Altri contenuti - Accesso civico

Altri contenuti - ACCESSO CIVICO

Normativa di riferimento

Articolo 5 comma del D.lgs. 33/2013, come modificato dal D.lgs. 97/2016.

Che cos’è l’accesso civico

L'accesso civico è un diritto introdotto dall'art. 5 del D.lgs. 33/2013, come modificato dal D.lgs. 97/2016 e si distingue in:

  • Accesso civico semplice;
  • Accesso civico generalizzato.

Permane altresì l'esercizio del diritto d'informazione, di accesso e di partecipazione al cittadino di cui alla Legge 7 agosto 1990, n. 241 (cosiddetto accesso documentale).

L'istanza di accesso documentale può essere inoltrata da chi ha un interesse diretto, concreto e attuale che corrisponde ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso, e deve essere regolarmente motivata.

L’Accesso documentale di cui agli artt. 22 e seguenti della legge n. 241/1990, resta disciplinato da tali norme oltre che dal Regolamento per l'esercizio del diritto di accesso documentale e del diritto di accesso civico e generalizzato ai documenti, informazioni e dati detenuti da A.S.V.O. S.p.A.

A tal fine, si rinvia all’apposita sezione presente sul sito di A.S.V.O. S.p.A. http://www.asvo.it/azienda/trasparenza/Altri-documenti-Dati-ulteriori.
 

ACCESSO CIVICO SEMPLICE

L’accesso civico semplice, previsto dall’art. articolo 5 comma 1 del D.lgs. 33/2013, così come modificato dal D.lgs. 97/2016, è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti diposizioni normative, qualora le pubbliche amministrazioni ne abbiano omesso la pubblicazione.

Sono oggetto di accesso civico semplice i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti diposizioni normative, di pertinenza di A.S.V.O S.p.A. qualora la stessa ne abbiano omesso la pubblicazione.
 

Come si esercita il diritto

Il diritto si esercita inviando una richiesta indirizzata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.

La richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente.

L'istanza di accesso civico identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti, non richiede motivazione ed è gratuita.

 

Come si presenta la richiesta di accesso civico semplice

La richiesta di accesso civico deve essere presentata utilizzando il modulo predisposto, Modulo richiesta accesso civico, da trasmettere:

  • a mezzo posta elettronica all’indirizzo del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

responsabiletrasparenza@asvo.it;

  • a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata di A.S.V.O. S.p.A.

asvopec@legalmail.it;

  • a mezzo posta all’indirizzo di A.S.V.O. S.p.A. Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve);
  • a mano direttamente presso la sede legale di A.S.V.O. S.p.A. presso Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve).

 

Il Procedimento

Il R.P.C.T., esaminata la richiesta di accesso civico e verificatane la fondatezza, la trasmette al Responsabile del Settore/Area/Ufficio competente per materia e detentore dei dati per l’immediato adempimento all’obbligo di pubblicazione.

Il procedimento di accesso civico semplice si concluderà entro 30 giorni dalla presentazione della relativa istanza. A.S.V.O. S.p.A. provvederà alla pubblicazione sul sito web di A.S.V.O. S.p.A. http://www.asvo.it del documento, informazione o dato richiesto, ed a trasmettere al richiedente il relativo collegamento ipertestuale dello stesso.  

Nel caso in cui il documento, l’informazione o il dato richiesto risultasse già pubblicato nel rispetto della normativa vigente, al richiedente verrà segnalato, sempre entro il predetto termine, il relativo collegamento ipertestuale.

Qualora la richiesta riguardi, parzialmente o totalmente, contenuti non soggetti a pubblicazione obbligatoria, A.S.V.O. S.p.A. provvederà a rigettare, parzialmente o totalmente, la richiesta inviando al richiedente provvedimento espresso e motivato.
 

Ritardo o mancata risposta

Nel caso di ritardo, omessa pubblicazione o mancata risposta nel termine di 30 giorni, il richiedente può ricorrere al soggetto titolare del potere sostitutivo individuato nel Direttore Generale di A.S.V.O. S.p.A., il quale, dopo aver verificato la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione, pubblica tempestivamente e comunque non oltre il termine di 15 giorni, nel sito web di A.S.V.O. S.p.A. http://www.asvo.it quanto richiesto e trasmette al richiedente il relativo collegamento ipertestuale dello stesso.

 

Come si presenta la richiesta di accesso civico al titolare del potere sostitutivo

La richiesta di accesso civico al titolare del potere sostitutivo deve essere presentata utilizzando il modulo predisposto, Modulo richiesta accesso civico titolare potere sostitutivo, da trasmettere:

  • a mezzo posta elettronica all’indirizzo del Titolare del potere sostitutivo

titolarepoteresostitutivo@asvo.it;

  • a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata di A.S.V.O. S.p.A.

asvopec@legalmail.it;

  • a mezzo posta all’indirizzo di A.S.V.O. S.p.A. Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve);
  • a mano direttamente presso la sede legale di A.S.V.O. S.p.A. presso Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve).

Tutela giurisdizionale del diritto di accesso civico semplice

La tutela dell’accesso civico è disciplinata dal D.lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

Privacy

I dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.

Responsabili

Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza di A.S.V.O. S.p.A.   dott.ssa Valeria Dal Farra

Telefono 0421.705767

Email responsabiletrasparenza@asvo.it

Titolare del potere sostitutivo

dott. Carlo Daniele Tonazzo

Telefono 0421.705737

Email titolarepoteresostitutivo@asvo.it

 

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

Normativa di riferimento

Articolo 5 comma 2 del D.lgs. 33/2013, come modificato dal D.lgs. 97/2016.

Che cos’è l’accesso civico generalizzato

L’accesso civico generalizzato è il diritto di chiunque di accedere ai dati ed ai documenti detenuti da A.S.V.O. S.p.A., ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del D.lgs. 33/2013, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis del D.Lgs.33/2013.

 

Come di esercita il diritto

Il diritto si esercita inviando una richiesta al Responsabile del Settore/Area/Ufficio competente per materia, in osservanza dell’organizzazione aziendale di A.S.V.O. S.p.A. come di seguito descritta:

  • Ufficio personale
  • Ufficio appalti e contratti
  • Ufficio amministrazione e contabilità
  • Ufficio legale
  • Ufficio tariffa igiene ambientale
  • Ufficio comunicazione aziendale
  • Area Impianti e Smaltimenti
  • Servizio Igiene Urbana
  • Ufficio Tecnico
  • Servizio di prevenzione e protezione

La richiesta di accesso civico generalizzato non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente.

L'istanza di accesso civico generalizzato identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti, non richiede motivazione ed è gratuita, salvo l’eventuale costo per la riproduzione degli stessi su supporti materiali nonché il costo per l’invio a mezzo posta, quando richiesto.

La richiesta deve consentire ad A.S.V.O. S.p.A. di individuare il dato, il documento o l'informazione; sono pertanto ritenute inammissibili richieste generiche.

Non sono ammissibili richieste il cui oggetto sia troppo vago o manifestamente irragionevole oppure quelle meramente esplorative volte a scoprire di quali informazioni A.S.V.O. S.p.A. dispone.

A.S.V.O. S.p.A. non è tenuta a formare o raccogliere o altrimenti procurarsi informazioni che non siano già in suo possesso al momento della richiesta.

Nel caso di richiesta relativa a un numero manifestamente irragionevole di documenti, tale da imporre un carico di lavoro in grado di compromettere il buon funzionamento di A.S.V.O. S.p.A., la stessa può ponderare, da un lato, l’interesse all’accesso ai documenti, dall’altro, l’interesse al buon andamento dell’attività amministrativa (si veda Autorità Nazionale Anticorruzione Determinazione n. 1309 del 28/12/2016 -  Linee guida recanti indicazioni operative ai fini della definizione delle esclusioni e dei limiti all'accesso civico di cui all’art. 5 co. 2 del D.lgs. 33/2013).

 

Come si presenta la richiesta di accesso civico generalizzato

La richiesta di accesso civico deve essere presentata utilizzando il modulo predisposto, Modulo richiesta accesso civico generalizzato, da trasmettere:

  • tramite posta elettronica certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata di A.S.V.O. S.p.A.

asvopec@legalmail.it;

  • tramite posta ordinaria all’indirizzo Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve);
  • consegnata a mano ad A.S.V.O. S.p.A. presso la sede legale Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve).

 

Il Procedimento

Il responsabile del procedimento di accesso è il Responsabile del Settore/Area/Ufficio competente alla formazione e/o detenzione dei dati, documenti o informazioni oggetto della richiesta di accesso.

Il procedimento di accesso civico generalizzato si concluderà con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione del relativo esito al richiedente e agli eventuali soggetti controinteressati.

Il termine resta sospeso nel caso di comunicazione dell'istanza di accesso civico generalizzato al controinteressato durante il tempo stabilito dalla norma per consentire allo stesso di presentare eventuale opposizione (dieci giorni dalla ricezione della comunicazione).

In caso di accoglimento della richiesta, A.S.V.O. S.p.A. provvederà a trasmettere tempestivamente al richiedente i dati, documenti o informazioni richieste.

In caso di accoglimento della richiesta di accesso civico generalizzato nonostante l'opposizione del controinteressato, salvi i casi di comprovata indifferibilità, A.S.V.O. S.p.A. ne darà comunicazione a quest'ultimo: i dati o i documenti richiesti saranno trasmessi al richiedente non prima di quindici giorni dalla ricezione della stessa comunicazione da parte del controinteressato.

 

Richiesta di Riesame 

Il richiedente nel caso diniego totale o parziale dell’accesso generalizzato o di mancata risposta entro il termine previsto, ovvero il controinteressato nel caso di accoglimento della richiesta di accesso, possono presentare richiesta di riesame al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, che decide entro il termine di venti giorni con provvedimento motivato.

Ove i dati o i documenti richiesti siano detenuti dal R.P.C.T., competente a decidere in prima istanza, la richiesta di riesame può essere presentata al Direttore Generale di A.S.V.O. S.p.A., quale soggetto titolare del potere sostitutivo, che decide, con provvedimento motivato, entro il medesimo termine di venti giorni.

 

Come si presenta la richiesta di riesame

La richiesta di riesame al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza deve presentata utilizzando il modulo predisposto, Modulo richiesta riesame accesso civico generalizzato al R.P.C.T., da trasmettere:

  • a mezzo posta elettronica all’indirizzo del Titolare del potere sostitutivo

responsabiletrasparenza@asvo.it;

  • a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata di A.S.V.O. S.p.A.

asvopec@legalmail.it;

  • a mezzo posta all’indirizzo di A.S.V.O. S.p.A. Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve);
  • a mano direttamente presso la sede legale di A.S.V.O. S.p.A. presso Via Daniele Manin, 63/A - 30026 Portogruaro (Ve).

Tutela giurisdizionale del diritto di accesso civico generalizzato

La tutela dell’accesso civico è disciplinata dal D.lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

Privacy: i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.

Responsabili

Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza di A.S.V.O. S.p.A.   dott.ssa Valeria Dal Farra

Telefono 0421.705767

Email responsabiletrasparenza@asvo.it

Titolare del potere sostitutivo

dott. Carlo Daniele Tonazzo

Telefono 0421.705737

Email titolarepoteresostitutivo@asvo.it

 

Riferimenti normativi

Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

Decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97

Legge 7 agosto 1990, n. 241

Determinazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1309 del 28 dicembre 2016, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 7 del 10 gennaio 2017

 

REGISTRO DEGLI ACCESSI

Come previsto dalla delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1309 del 28 dicembre 2016, A.S.V.O. S.p.A. ha istituito un “registro degli accessi” che contiene, per ciascuna richiesta di accesso, la data di presentazione della richiesta e il numero di protocollo, l’oggetto della richiesta di accesso, il riferimento normativo, il nominativo del richiedente,  le modalità di trasmissione della richiesta, l’ufficio che ha ricevuto la richiesta, l’ufficio responsabile dell’istruttoria, l’individuazione di eventuali controinteressati, la data di conclusione del procedimento, l’esito, una sezione “note” in cui vengono annotate eventuali contestazioni in sede di riesame e/o contenzioso e l’esito dei ricorsi.

Il registro degli accessi è pubblicato da A.S.V.O. S.p.A. oscurando i dati personali eventualmente presenti, ed è aggiornato ogni sei mesi con le informazioni richieste dalla predetta delibera ovvero: data di presentazione della richiesta, numero di protocollo, oggetto della richiesta, riferimento normativo, data di conclusione del procedimento ed esito.

Privacy: i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.

Dal 23/12/2016 al 30/06/2017: non è pervenuta ad A.S.V.O. S.p.A. alcuna richiesta di accesso.